“La giusta distanza” 4 incontri di Drammaterapia aperti a tutti alla ricerca di un equilibrio tra desiderio di libertà e di amore

 C.A.Me.Psi. è lieta di ospitare Renata Camagni (camepsi.wordpress.com, http://www.camepsi.it)

  porcospcome per i porcospini di Schopenhauer,

  non sempre è semplice, nelle nostre relazioni, trovare la distanza ottimale dall’altro…

  senza tradire noi stessi e senza ferire o temere di farlo

 

 

In questo percorso – in cui non sono richieste competenze teatrali pregresse – metteremo in scena ruoli, schemi e copioni relazionali, conflitti e incomprensioni della nostra vita di relazione. 

Come sempre si alterneranno momenti ludici, catartici e introspettivi, momenti individuali e collettivi in cui la condivisione sarà al servizio dell’espressione e consapevolezza di ciascuno.

Ci metteremo in contatto ed esprimeremo le nostre emozioni e i nostri più autentici desideri e, grazie alla finzione, potremo divertirci portando anche alle estreme conseguenze, al parossismo, schemi relazionali e modalità comunicative inefficaci. 

Come trovare il giusto equilibrio tra il desiderio di un tempo per sé e il bisogno di mantenere il calore e la costanza dei nostri affetti più significativi? Tra spazio individuale e di coppia? Tra dipendenza e autonomia? Cosa desideriamo veramente? Dove siamo disposti a mediare? A cosa non possiamo rinunciare? 

Non abbiamo soluzioni e risposte a questi antichi e sempre più vivi quesiti…ma attraverso l’azione drammatica possiamo avvicinarci maggiormente a ciò che siamo e, grazie al gruppo e all’improvvisazione, possiamo vestire nuovi panni, vederci da punti di vista diversi, specchiarci negli occhi e nei sentimenti che gli altri ci rimandano…possiamo scoprire nuovi ‘modelli’, nuovi modi di vivere le relazioni d’amore…e non solo. E contrasti che ci appaiono insormontabili possono integrarsi anche solo per un momento, anche solo per finta. Possiamo costruire/distruggere e ri-creare identità nuove e realtà a noi più adatte. Possiamo ritrovare parti di noi assopite e/o nascoste e incontrare gli altri…con cui entrare in sintonia, accordo o disaccordo. 

Dalla realtà alla fantasia…per tornare alla realtà arricchiti, trasformati. 

A volte disistima, sensi di colpa, timore di perdere o ferire l’altro ci fanno rinunciare a parti sostanziali di noi, ai nostri desideri più intimi…e ci sentiamo soffocare; altre volte viviamo relazioni sfilacciate, svolgiamo vite parallele pur di salvaguardare i nostri interessi e perdiamo fiducia, intesa, calore e complicità…e ci troviamo soli. Piccole/grandi ferite e frustrazioni possono tramutarsi in rabbia, rifiuto, insofferenza, incomunicabilità…in conflitti che paiono insanabili, in corazze e maschere che sembrano trascendere la nostra volontà. 

Può essere che amore, rispetto e libertà riescano a convivere? E’ una scommessa che ci sentiamo di giocare! 

Conduce: Renata Camagni, Drammaterapista diplomata presso il Centro Artiterapie di Lecco, Counselor Biosistemico. 

Quando: Giovedì 5/6, 12/6, 19/6, 26/6 h.20/22.30 

Dove: C.A.Me.Psi. Centro di Terapia Integrata –Via privata Angera 1 Milano (MM Sondrio). 

Costi: 60 euro per l’intero ciclo 

Info: renata.camagni@tiscali.it – 3490837846 (contattare prima via e-mail)